Andrea Cittadini Fotografo

QUANTO COSTA UN FOTOGRAFO PER IL MATRIMONIO?

ECCO PERCHÈ IL FOTOGRAFO DI MATRIMONIO COSTA “COSÌ TANTO”

Il costo di un fotografo di matrimonio: un investimento nella memoria

Quando iniziate a pianificare il vostro matrimonio, ogni dettaglio conta: dalla location ai fiori, dall’abito che indosserete alla musica che riempirà l’aria. E poi c’è la fotografia – quella scelta cruciale che cattura non solo gli attimi, ma le emozioni che li animano.
Capisco che, a prima vista, il costo per un servizio fotografico possa sembrare elevato. Ma permettetemi di condividere con voi il vero valore di quello che facciamo come fotografi di matrimonio, andando oltre il prezzo.

Quanto costa un fotografo per il matrimonio

Il fotografo di matrimonio: un mestiere complesso

Parlando con amici o future coppie a volte capisco che il lavoro del fotografo di matrimonio sia in qualche modo percepito come un’attività che dura una giornata, quella dell’evento. Da qui la frase: “Guadagni bene per un giorno di lavoro!“.
Il mio lavoro come fotografo però non si limita al giorno delle nozze. Dietro ogni immagine che consegno c’è un mondo! Ore di preparazione, di ricerca e aggiornameti, di comunicazione con voi, di post-produzione e di attenzione ai dettagli.
Ecco un po’ di quello che comporta:

La comunicazione

Prima del grande giorno, è fondamentale instaurare un dialogo con voi, capire i vostri desideri e aspettative. Questo scambio, che richiede tempo e dedizione, è la base per un servizio personalizzato che rispecchi la vostra unicità.
Significa essere sempre pronti a rispondere alle comunicazioni, incontrare le coppie in videoconferenza o di persona. Ogni volta che ricevo una richiesta dedico tempo a capire le richieste della coppia e a preparare un preventivo personalizzato per loro, facendo ricerca sul luogo del loro matrimonio e sul loro gusti per confezionare una quotazione che rispecchi davvero i loro desideri. Questo lavoro poi non sempre si trasforma in un ingaggio naturalmente.
Prima del matrimonio va concordata la timeline della giornata con voi o con il Wedding Planner e spesso capita di voler fare dei sopralluoghi per capire bene la luce e l’atmosfera che troverò il giorno delle nozze.
È tutto piacevole ma richiede tempo e dedizione e molte giornate “fuori stagione” sono impegnate interamente così.
Questo è il primo aspetto da considerare per capire quanto costa un fotografo per il matrimonio.

Il giorno del matrimonio

Il giorno delle nozze è un tour de force emotivo e creativo. Durante queste 10-12 ore, mi impegno a catturare ogni momento, grande e piccolo, con la massima energia e attenzione. È una vera e propria maratona che richiede resistenza fisica e agilità mentale per essere sempre nel posto giusto al momento giusto. Sarò pronto a immortalare le risate, le lacrime, gli sguardi e gli abbracci che definiscono la vostra giornata. È un lavoro che adoro, perché ogni matrimonio è un universo di momenti unici da scoprire e conservare.
Quasi sempre i matrimoni non sono nella mia zona. Viaggio spessissimo proprio per l’unicità del mio lavoro e raggiungo le coppie che deisderano le mie fotografie in tutte le parti d’Italia e, a volte, d’Europa. Questo comporta spese di viaggio e ulteriore tempo di lavoro per pianificare anche il viaggio che può durare anche diversi giorni.

Selezione delle fotografie e post-produzione avanzata

Dopo il matrimonio, inizio il meticoloso processo di selezione e post-produzione. Questa fase è dove la vostra storia visiva prende veramente forma. Ogni immagine viene attentamente esaminata e scelta per narrare al meglio il vostro giorno speciale. La post-produzione è dove applico la mia visione artistica, correggendo i colori, aggiustando la luce e garantendo che ogni foto sia coesa e rifletta lo stile che ci ha caratterizzato fin dal nostro primo incontro. È un lavoro di pazienza e passione, che richiede giorni di dedizione.

Attrezzature e aggiornameto continuo

La qualità delle immagini che vi consegno dipende anche dalle attrezzature che utilizzo. Per questo motivo investo continuamente in apparecchiature di alta qualità e mi tengo aggiornato sulle ultime tecniche di post-produzione. Questo impegno costante nell’aggiornamento e nella manutenzione dell’attrezzatura assicura che ogni scatto sia tecnicamente impeccabile, permettendomi di catturare con precisione la magia del vostro giorno speciale.
Ci sono da considerare i costi di acquisto e manutenzione delle attrezzature, i costi dei corsi di aggiornamento, i nuovi progetti e degli abbonamenti ai software di editing ed archiviazione.

Quanto costa un fotografo per il matrimonio

L’Arte di catturare momenti

Fotografare il vostro matrimonio è un’arte che va poi ben oltre la semplice tecnica. È infatti l’abilità di percepire l’evento e fermare il tempo. Catturare un sorriso, uno sguardo, un’emozione in modo che possiate riviverla per sempre è un abilità rara.
La fotografia di matrimonio fatta a regola d’arte non è cosa per tutti.
Mentre scattare una fotografia oggi è assolutamente banale, riuscire a farlo in modo emozionale e tutte un’altra storia.
Non bastano neppure la passione e l’esperienza. Serve quel qualcosa in più che rende la fotografia “viva”.
Certo non è banale dare un valore all’arte ma questo non significa che non ce l’abbia e va considerato.

Software, gestione del sito internet, Social Media e Pubblicità

Sembra banale ma il tempo necessario a svolgere l’attività di scrittura di un articolo è notevolmente superiore a quanto in genere si pensi. I Social Media assorbono intere giornate impegnate a programmare, scrivere e promuovere ogni post della settimana successiva.

Spese di gestione e tasse

È un aspetto che ovviamente non va sottovalutato. Incide alla fine molto sul costo complessivo di un servizio fotografico. Questo aspetto può fare la differenza tra vari operatori del settore in base a come si posizionano rispetto al fisco.

Si, ma quanto guadagnia alla fine un fotografo di matrimonio?

Se considerate tutto quello che ci siamo detti qui sopra, calcolate le ore di lavoro settimanali (spesso 7/7) e dividete il guadagno al netto delle spese e delle tasse, quello che rimane è spesso meno della paga oraria minima di un lavoratore generico.
Sono tutti aspetti necessari per entrare in contatto con voi e potervi infine fotografare. Siamo piccole attività artigianali in fondo e siamo “costretti” nostro malgrado a ricoprire i ruoli di CEO, Social media Manager, PR, Segreteria e Ufficio Contabile. Lo facciamo con passione e dedizione ma alla fine è pur sempre un lavoro e dobbiamo guadagnare il necessario per vivere dignitosamente e potervi offrire sempre il meglio.

Se siete interessati a scoprire di più sui miei lavori e ricevere un preventivo, richiedete subito la brochure!
Non vedo l’ore di conoscervi e raccontare la vostra sotria d’amore!

Articoli simili